5 modi per affrontare il periodo delle castagne

Aggiornato il: feb 15

Siamo giunti al periodo più temuto dell'anno, quello in cui troviamo tantissimi capelli sul pettine dopo il lavaggio e ci rendiamo conto che è arrivato l’autunno: Il periodo delle castagne.

Vi interessa sapere quali sono i fattori che determinano la caduta del capello proprio in autunno? E cosa possiamo fare per aiutare la nostra cute e i nostri capelli a rimanere forti e vigorosi? La caduta autunnale è assolutamente naturale. È dettata dal cambio di temperatura ed ore di luce che affrontiamo. In questo articolo vi darò dei piccoli accorgimenti da adottare per limitare i danni e rendere i capelli più sani e forti. 1) Per prima cosa vi dico che una DIETA SANA e bilanciata è alla base di tutto. Per avere capelli forti e sani è importante mangiare cibi ricchi di vitamine, ferro, zinco, magnesio e potassio. 2) LA DETERSIONE di cute e capelli deve essere delicata, specialmente in questo periodo. Consigli utili per il lavaggio: -Cerchiamo di pettinare i capelli dalle punte alle radici per sciogliere i nodi gradualmente. -Tamponiamo i capelli con il telo senza strofinare. - Preferiamo code morbide. - Un ultimo risciacquo con acqua a temperatura ambiente ed acido citrico aiuta il capello a rimanere lucido e chiude le cuticole. I prodotti che svolgono questa funzione sono Acidella di Parentesi Bio e il risciacquo acido al geranio rosa di Maternatura. 3) Un passaggio molto importante è l'ossigenazione della cute e l'attivazione della microcircolazione con MASSAGGI e SCRUB al cuoio capelluto. Potete utilizzare ingredienti naturali come olio e zucchero oppure preferire prodotti come

Luisanna , Martha di My Sezione Aurea o Caramellino di Parentesi Bio. Cosa altro possiamo fare? la natura, come sempre, ci ha dato tutto l'occorrente: 4) ERBE AYURVEDICHE: gli impacchi di erbe sono fondamentali in questo periodo perchè aiutano moltissimo a contrastare la caduta e fortificare bulbo e fusto del capello. Vi consiglio in particolar modo impacchi di METHI, LAWSONIA, CASSIA, AMLA e BRAHMI. 5) OLI: l’olio di RICINO è un ottimo alleato contro la caduta del capello, è sebo regolatore e riesce a riequilibrare il quantitativo di grasso nei capelli. Li fortifica e soprattutto previene la formazione delle doppie punte. Il ricino è un olio molto viscoso per cui vi consiglio di mixarlo ad oli più leggeri come l'olio di OLIVA, di COCCO, di MANDORLE DOLCI o di SEMI DI LINO! Tutti questi preziosi oli possono essere potenziati creando un OLEOLITO con una famosa pianta anticaduta: il ROSMARINO. Questa profumata pianta è un portento contro la caduta del capello, stimola la microcircolazione e favorisce l’afflusso di sangue al bulbo evitando l’indebolimento e la caduta. Se non si va d'accordo con gli oli è possibile preparare anche un infuso da applicare sul cuoio capelluto. Come ultima cosa mi sento di dirvi che il ricambio capillifero è un fenomeno fisiologico assolutamente normale, l'importante è che l'equilibrio tra crescita e caduta venga mantenuto. Ricordate: per ogni capello caduto ce ne sarà uno nuovo al suo posto! In caso di caduta continua vi consiglio di rivolgervi al medico per qualche controllo!

44 visualizzazioni

SPEDIZIONE GRATIS

A PARTIRE DAI 34,90€

CONSEGNA IN

24/48 ORE

CONSULENZA PERSONALIZZATA GRATUITA SU WHATSAPP

MERIDA BIO BIOPROFUMERIA

Via Nazionale, 139

Torre del Greco (NA)

08100122450

3208729062

meridabio@gmail.com

      CHI SIAMO

      CONTATTI

> Pagamenti e Spedizioni 

  • Shopping sicuro e affidabile

  • Spedizione veloce

  • Protezione dei dati garantita

  • Diritto di recesso 14 giorni

  • Consulenza gratuita sugli acquisti

Copyright © 2019 - Merida Bio Bioprofumeria P. Iva 03003110594

0